– Chiusura per ferie dal 05/08 al 21/08 –

Altezza canna fumaria: quanto deve sporgere e cosa dice la normativa

Altezza canna fumaria: quanto deve sporgere e cosa dice la normativa

Il calcolo della misura altezza canna fumaria dipende da vari fattori, tra cui il tipo di combustibile utilizzato, la potenza del sistema di riscaldamento o della fonte di calore, le dimensioni dell’edificio e le normative locali e nazionali in materia di emissioni e sicurezza.

In genere, l’altezza ottimale per una canna fumaria è di circa 50/100 centimetri rispetto al colmo del tetto. Tuttavia, questa misura dipende principalmente da vari fattori come anticipato. Guardiamo più nello specifico quali sono in questo articolo:

 

Fattori principali da tenere in considerazione

  • Normative locali e nazionali: prima di tutto, è importante consultare le normative locali e nazionali in materia di emissioni e sicurezza per comprendere i requisiti specifici per l’altezza delle canne fumarie nella tua zona;
  • altezza minima: l’altezza minima delle canne fumarie può variare, ma spesso è compresa tra 0,5 e 1 metro sopra il punto più alto del tetto;
  • distanza dagli edifici circostanti: questi elementi dovrebbero essere posizionate ad una distanza adeguata dagli edifici circostanti per evitare che i gas di scarico rientrino negli ambienti abitati. Questa distanza può variare a seconda delle normative locali, ma generalmente è raccomandato che le canne fumarie siano posizionate ad almeno 2 metri di distanza dagli edifici;
  • ventilazione e dispersione dei gas di scarico: devono essere sufficientemente alte da permettere una buona ventilazione e dispersione dei gas di scarico nell’atmosfera, in modo da evitare il rischio di inalazione da parte degli occupanti dell’edificio;
  • condizioni ambientali: le condizioni ambientali locali, come la direzione e la velocità del vento, possono influenzare la dispersione dei gas di scarico. Pertanto, è importante tenere conto di questi fattori nella progettazione dell’altezza delle canne fumarie;
  • tipo di combustibile: Il tipo di combustibile utilizzato influenzerà la composizione dei gas di scarico e quindi le esigenze di dispersione. Ad esempio, le canne fumarie per sistemi di riscaldamento a legna potrebbero richiedere altezze diverse rispetto a quelle per sistemi di riscaldamento a gas.

 

Chiamaci al numero 045 828 3811 o contattaci alla nostra mail info@beza.it, per avere maggiori informazioni sulle normative.

 

Altezza canna fumaria

 

Come deve essere una canna fumaria a norma di legge?

Affinché una canna fumaria sia a norma, è essenziale che sia costruita con materiali impermeabili e in grado di resistere alle alte temperature generate dalla combustione. Inoltre, l’installatore deve fornire una Dichiarazione di Conformità degli Impianti dopo aver eseguito il collaudo, attestando così la sicurezza e il corretto funzionamento dell’impianto.

 

Quanto deve essere alto il comignolo del camino?

Le canne fumarie devono essere più alte di almeno un metro rispetto al punto più alto del tetto, ai parapetti e ad altri ostacoli o strutture che si trovano entro una distanza di meno di 10 metri.

 

Quanto deve essere alta la canna fumaria di una stufa a legna?

L’andamento del raccordo fumi dovrebbe essere il più possibile verticale, con inclinazioni non superiori a 45°. È possibile utilizzare più curve, se necessario. La lunghezza minima dell’impianto fumario per smaltire i fumi di legna dovrebbe essere di almeno 4 metri complessivi.

 

Come calcolare l’altezza di una canna fumaria?

Nel caso dei tetti in pendenza, l’altezza del comignolo viene calcolata considerando il punto più basso del comignolo, il colmo dell’edificio (cioè il punto più alto dell’abitazione) e la base del tetto.

 

Vuoi avere ulteriori informazioni sull’argomento “Altezza canna fumaria”?

Chiamaci al numero 045 828 3811 o contattaci alla nostra mail info@beza.it, i nostri specialisti saranno al tuo servizio.
Seguici sulla nostra pagina Facebook per rimanere aggiornato sulle nostre ultime novità.